Alfresco Community 3.3: nuova piattaforma per servizi di gestione contenuti destinata agli sviluppatori

L'ultima versione di Alfresco Community include integrazioni per CMIS 1.0, Google Docs & IBM Lotus e funzioni di collaborazione e WCM avanzate

Milano, 20 aprile 2010 – Alfresco Software, leader nella fornitura di software per il content management aziendale (ECM) open source, ha annunciato la disponibilità per il download di Alfresco Community Edition 3.3. Questa versione include una gamma di servizi di gestione contenuti destinati agli sviluppatori, tra cui integrazioni con il software IBM Lotus Social e l'anteprima di un'imminente integrazione di Google DocsTM. Con la modalità di gestione licenze LGPL e i miglioramenti alla funzionalità di gestione documenti e contenuti Web (WCM), Community 3.3 è inoltre il primo strumento ECM che consente agli sviluppatori di fornire applicazioni aziendali ricche di contenuti basate sugli standard open source CMIS 1.0.

Ulteriori informazioni su Twitter: #Alfresco Community 3.3 delivers content services platform for developers. Download now at http://bit.ly/alf33

“Dalla compatibilità con CMIS 1.0, che consente lo sviluppo di applicazioni di gestione contenuti a "prova di futuro", alla modalità di gestione licenze LGPL, Community 3.3 offre una gamma di nuove caratteristiche e funzionalità che continueranno a estendere la distribuzione gratuita e la presenza delle soluzioni ECM open source di Alfresco”, ha commentato John Newton, CTO di Alfresco Software. “I servizi di gestione contenuti avanzati disponibili in Alfresco Community 3.3 sono progettati per offrire alle organizzazioni il supporto necessario per una migliore gestione della presenza su Web con strumenti concepiti per semplificare il processo di compilazione di applicazioni Web basate su contenuti tramite CMIS”.

I significativi miglioramenti apportati ad Alfresco Community Edition 3.3 includono:

Servizi di gestione contenuti - Offrono funzioni di base per la gestione di contenuti in un ambiente runtime CMIS distribuibile gratuitamente, che consente agli sviluppatori di incorporare facilmente tali servizi nelle proprie applicazioni:

  • Conformità a CMIS 1.0 - Da diversi anni Alfresco ha assunto un ruolo di leadership nello sviluppo di standard open source. Con l'imminente approvazione di CMIS come standard di settore, Alfresco è il primo fornitore di soluzioni ECM a lanciare un'implementazione totalmente conforme di CMIS 1.0.
  • Servizi di modifica contenuti inline - La funzione di modifica in-context consente agli autori di contenuti con limitate conoscenze tecniche di modificare direttamente i contenuti da una pagina Web. Alfresco Community 3.3 offre inoltre Web Editor Framework (WEF), un framework JavaScript su lato client per il rendering di una barra degli strumenti e dei comandi associati, che consente agli sviluppatori di estendere qualsiasi funzionalità in-context eventualmente necessaria. WEF consente inoltre agli sviluppatori di creare e pacchettizzare con facilità plug-in ed estensioni per una gestione e un'interoperabilità più semplici.
  • Ridefinizione di contenuti - Una funzionalità di formattazione automatica dei contenuti consente agli sviluppatori di creare soluzioni per ridefinire facilmente i contenuti per il Web. Gli sviluppatori possono utilizzare regole automatiche e modelli di FreeMarker e XSLT esistenti per formattare contenuti per vari canali di distribuzione.
  • Replica di repository e distribuzione Web - Alfresco 3.3 sfrutta l'attuale struttura di distribuzione avanzata introducendo Transfer Service. Gli sviluppatori possono utilizzare questo servizio per creare soluzioni che consentono di trasferire contenuti tra i repository di Alfresco, in modo da mantenere strutture di contenuti e relazioni tra gli ambienti Alfresco. Questo aspetto è particolarmente utile per le architetture WCM in cui Alfresco offre componenti a livello sia di creazione che di distribuzione.
    Integrazioni - Progettata per rispondere alle esigenze degli sviluppatori alla ricerca di piattaforme standard di settore che offrano servizi di gestione contenuti, Community 3.3 estende il supporto di Alfresco nelle seguenti aree chiave:
  • IBM Lotus - Basata sull'"anteprima della tecnologia" di integrazione tra i prodotti software di Alfresco e IBM Lotus (Lotus QuickrTM, Lotus ConnectionsTM e Lotus NotesTM), questa integrazione offre una piattaforma più aperta e una soluzione più completa rispetto a Microsoft SharePointTM.
  • Google Docs - L'integrazione di Alfresco con Google Docs mette a disposizione degli utenti funzioni complete di modifica online, eliminando l'esigenza di utilizzare pacchetti applicativi per l'ufficio, quale Microsoft OfficeTM, per modificare o aggiornare i contenuti. L'integrazione sarà presentata in anteprima all'AIIM Expo e disponibile per il download in Alfresco Community nel mese di maggio.

Collaborazione - I nuovi miglioramenti alla piattaforma collaborativa per la gestione di contenuti Alfresco Share, includono:

  • Accesso ai contenuti a livello di repository - Gli utenti di Alfresco Share possono accedere al repository di gestione documenti (DM) e ai siti di collaborazione e gestione progetti. Le nuove funzioni offrono agli utenti il controllo completo delle autorizzazioni e funzionalità DM.
  • Regole automatiche per contenuti - Alfresco Share include una nuova interfaccia per regole e azioni che consente agli amministratori di automatizzare le azioni sui contenuti, quali trasformazione, spostamento, copia, notifica e molte altre. Inoltre, Alfresco 3.3 consente agli utenti di definire una libreria di regole e di collegarle a qualsiasi area per l'esecuzione automatica.
  • Elenchi di collaborazione - Mettono a disposizione degli utenti un meccanismo per tenere traccia di elenchi di elementi nel contesto di un progetto. Gli elenchi possono essere utilizzati per vari scopi, quali attività, problematiche, operazioni da eseguire e contratti possono essere facilmente estesi.
  • Ricerca in stile Google - Offre agli utenti una familiare funzione di ricerca avanzata in stile Google, che consente la ricerca nei campi oltre alle ricerche testuali, quale la ricerca di documenti di un determinato autore creati da una data specificata e contenenti un dato testo.

Licenza open source business-friendly - Con Alfresco Community 3.3, il repository Alfresco è passato alla modalità di gestione licenze LGPL, consentendo agli sviluppatori di incorporare Alfresco nelle proprie soluzioni senza incidere sulla licenza o sul modello di business esistente.

Per saperne di più:

  • Scaricare Alfresco Community Edition 3.3 da http://bit.ly/alf33.
  • Visualizzare in anteprima Alfresco Community Edition 3.3 tramite un webinar on-demand all'indirizzo
  • Visitare Alfresco presso lo stand n. 2139 all'AIIM Expo, Philadelphia, dal 20 al 22 aprile, per un'anteprima dell'integrazione di Google DocsTM.

Il sistema ECM open source di Alfresco ha avuto un elevato livello di adozione in tutto il mondo, con oltre 2 milioni di download di Alfresco Community Edition. Alfresco Community Edition è una versione che può essere scaricata e utilizzata gratuitamente, sviluppata su uno stack open source eseguibile in ambiente Windows, Linux o Mac per la community Alfresco. I membri della community Alfresco possono effettuare l'accesso e condividere informazioni tramite Alfresco Wiki e i Forum e fornire estensioni su Alfresco Forge.

Alfresco Enterprise Edition è certificata a fronte di una gamma più ampia di stack di tecnologie (sia open source che di tipo proprietario), viene sottoposta a un processo di QA più approfondito e fornita con supporto tecnico e commerciale completo.